Arcigay risponde ad ‘Idea Vicenza’ sul GENDER: basta falsità, vi invitiamo ad un incontro pubblico.

Arcigay risponde ad 'Idea Vicenza' sul GENDER: basta falsità, vi invitiamo ad un incontro pubblico.martedì 18 agosto 2015

I consiglieri comunali di Idea Vicenza Francesco Rucco e Gioia Baggio intervengono con toni da crociata sulle cosidette “Teorie Gender” , invitando Sindaco e Giunta a schierarsi a favore della famiglia naturale e contro la diffusione del “gender” nelle scuole.
Arcigay ricorda come Vicenza sia tra i molti Comuni nel nostro paese a riconoscere i vincoli affettivi tra le coppie etero ed omosessuali non sposate e coabitanti poiché ritenute famiglie a tutti gli effetti. Da poche settimane il rilascio della attestazione anagrafica per le coppie di fatto può avvenire anche negli spazi comunali solitamente dedicati ai matrimoni civili. Questo grazie anche al voto favorevole in Commissione Pari Opportunità da parte della consigliera Baggio, la quale cade oggi in contraddizione sostenendo che l’unica famiglia a dover essere sostenuta sia quella eterosessuale e legata dal vincolo del matrimonio.
Idea Vicenza invita poi i cittadini a sostenere la raccolta firme contro il DDL Fedeli poiché ritenuto “pro-gender”, quando in realtà si tratta di un utile strumento contro la violenza sulle donne ed il superamento degli stereotipi di genere, così come previsto dalla Convenzione di Instabul del 2011.
Sull’argomento interviene Mattia Stella presidente di Arcigay Vicenza: “Prendiamo atto del tentativo da parte dei Consiglieri Comunali Rucco e Baggio di voler creare famiglie di serie A e B. Proponendo la tutela della cosiddetta Famiglia Naturale rispetto ai vari modelli di famiglia presenti oggi nella nostra società, dimenticano che il bisogno di uguaglianza e il diritto alla felicità vengono prima della tradizione. Allo stesso tempo tentano di allontanare il nostro paese dal quel percorso civile che da anni caratterizza il mondo occidentale”.
Continua Stella: “Da mesi stiamo assistendo ad una forte campagna di disinformazione che irresponsabilmente crea allarme tra le famiglie e gli insegnanti. E’ importante fornire ai cittadini la possibilità di accedere ad una corretta informazione, lontana dalle derive ideologiche. Arcigay Vicenza invita quindi i consiglieri Rucco e Baggio ad un confronto pubblico sul tema della parità di genere, sulla famiglia e sulla lotta all’omofobia.”

 

Mattia Stella
Presidente Arcigay “15 GIUGNO” Vicenza
presidente@arcigayvicenza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stop CISPA