Comunicato stampa:
ARCIGAY VICENZA A FEDERICA FINCO: «TORNI A SCUOLA»

Federica Finco polemizza sull'evento a Bassano, in cui Stuart Milk è l'ospite d'onoremercoledì 04 marzo 2015

L’ASSOCIAZIONE VICENTINA, FRAI PROMOTORI DELL’EVENTO “BE AUTHENTIC” DI SABATO 7 MARZO A BASSANO DEL GRAPPA, RISPONDE AGLI ATTACCHI DELLA CONSIGLIERA BASSANESE.

 

Facendo seguito alle polemiche che stanno precedendo l’evento sulle “buone pratiche” per il superamento delle discriminazioni nel lavoro, a scuola e nello sport, Mattia Stella, presidente di Arcigay Vicenza, risponde: «Le considerazioni della Consigliera comunale Finco lasciano basiti per forma e contenuto. Appare ovvio che se la stessa iniziativa (che vede uniti in modo trasversale attivisti e istituzioni, e annovera la prestigiosa presenta di Stuart Milk, consigliere di Barack Obama) fosse stata organizzata da qualsiasi altra associazione sprovvista della parola “gay” nel proprio nome, la signora Federica Finco non avrebbe polemizzato. Anzi -ne siamo certi- sarebbe stata fiera di ospitare nella propria città una figura così importante a livello mondiale. Spaventa avere l’ennesima riprova che taluni politici siano completamente privi della capacità di gestire la cosa pubblica per il bene della stessa e soprattutto nel rispetto delle sue sfaccettature e peculiarità, e non riescano ad evitare di condire il proprio operato con un misto di oscurantismo ed ignoranza sui temi trattati.»

«Suggeriamo alla Consigliera -continua Stella- di tornare a scuola per un pomeriggio (quello di sabato 7, intendiamo) per verificare come il superamento delle discriminazioni per genere, orientamento sessuale, colore della pelle, ecc. sia un tema trasversale che riguarda tutti i cittadini. Gli amministratori, i politici, le istituzioni non possono, non devono esimersi dall’essere in prima fila nella lotta all’odio discriminatorio: chiunque non difenda il proprio concittadino dagli attacchi psico-fisici a cui venga sottoposto perché facente parte una minoranza, mette in mano l’arma al carnefice ed è responsabile di qualsiasi nefasta conseguenza accada».

Conclude Mattia Stella: «E per quanto riguarda il neanche tanto velato e davvero squallido paragone fra omosessualità e pedofilia che si legge tra le righe delle dichiarazioni della Finco, la quale sottolinea l’inopportunità di usare un luogo come la scuola per parlare di “simili” argomenti, possiamo semplicemente stendere un pietoso velo di silenzio?
Mi vergognerei molto se Stuart Milk (nipote del celeberrimo Harvey Milk ucciso proprio da un omofobo oltranzista che lo trovava “inopportuno”) venisse a leggere le dichiarazioni della Consigliera e pensasse anche solo lontanamente che rappresentino Vicenza e i vicentini.
Grazie a Dio, Vicenza è altro.»

 

Mattia Stella
Presidente Arcigay “15 GIUGNO” Vicenza
presidente@arcigayvicenza.it

Anna Barbara Grotto
Ufficio Stampa Arcigay “15 GIUGNO” Vicenza
ufficio.stampa@arcigayvicenza.it


per ricevere regolarmente i comunicati stampa, scrivici indicando nome, mail e testata»


Ecco l’articolo del Giornale di Vicenza con le dichiarazioni della Finco
(cliccare per ingrandire):

la consigliera bassanese Federica Finco dichiara la sua contrarietà all'evento di Arcigay Vicenza con ospite Stuart Milk (articolo GdV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stop CISPA