Roma approva il registro delle unioni civili. Arcigay esulta.

Roma approva il registro delle unioni civili. Arcigay esulta.Roma approva il registro delle unioni civili. Arcigay esulta: “Dopo gli anni neri nella Capitale torna il sole. Il Parlamento ora faccia la sua parte”

Bologna, 28 gennaio 2015“Finalmente! Per Roma questo voto ha il senso di una liberazione”: Flavio Romani, presidente di Arcigay, esulta alla notizia del voto con cui l’assemblea capitolina ha istituito il registro delle unioni civili. “L’istituzione del registro – spiega Romani – è un messaggio di civiltà che i cittadini e le cittadine di Roma attendevano da tanto tempo: l’assenza fino ad oggi di segnali che connotassero la Capitale come una metropoli aperta alle differenze ha prodotto anni difficili, in cui il conto sempre in crescita delle discriminazioni e delle violenze non riceveva reazioni dalla politica, al di là dei soliti blandi rimproveri. Invece la politica deve avere l’ambizione di fare cultura, è la sua prima vocazione.

Le politiche dell’inclusione, quelle dei diritti e del riconoscimento reciproco sono il primo vero antidoto all’incultura che genera violenza.

Oggi Roma, grazie alla tenacia del sindaco Marino e della sua maggioranza, spalanca le finestre e, dopo tanti anni “neri”, ci fa rivedere il sole, ricacciando nell’ombra quei rigurgiti di storia sudicia che nelle discriminazioni e nella violenza avevano trovato l’ambiente giusto per mettere radici e consolidarsi.

È un giorno di festa insomma per la Capitale e la buona notizia si spera raggiunga le aule del nostro Parlamento, da cui attendiamo il pieno riconoscimento delle nostre identità, dei nostri orientamenti, delle nostre relazioni e delle nostre famiglie.

Nell’estenuante titubanza di un Paese che non sa imboccare con chiarezza la via del progresso, civile e sociale, sta il rischio per l’Italia di restare costantemente in bilico con il suo passato più terribile, quello da cui la nostra Carta costituzionale voleva, al contrario, metterci al riparo”.

 

FONTE: http://www.arcigay.it/comunicati/gay-roma-approva-il-registro-delle-unioni-civili-arcigay-esulta-dopo-gli-anni-neri-nella-capitale-torna-il-sole-il-parlamento-ora-faccia-la-sua-parte/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stop CISPA